Petizione Pubblica Logotipo
Inizio | Crea Petizione | Raccomanda a un amico |Petizioni Attuali |
Una delle più antiche forme di democrazia.      Petizione Pubblica - Pagina inizialewww.petizionepubblica.it

Visualizza i firmatari | FIRMA questa Petizione

Petizione "No alla chimica in agricoltura. Vietiamo i pesticidi nel Salento"

A:Ministro dell’Agricoltura, Nunzia De Girolamo; Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola; Presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone; sindaci dei comuni della provincia di Lecce

Petizione pubblica:
“No alla chimica in agricoltura. Vietiamo i pesticidi nel Salento”

Al Ministro dell’Agricoltura, Nunzia De Girolamo
Al Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola
Al Presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone
Ai sindaci dei comuni della provincia di Lecce

Il consumo di prodotti fitosanitari non conosce freni sul territorio salentino. Stando agli ultimi dati forniti da Arpa Puglia, pubblicati nella Relazione sullo Stato di Salute del 2011, la regione Puglia, con 155.555 quintali di prodotto distribuito nel 2010, resta al quarto posto in Italia, dopo Veneto, Emilia Romagna e Sicilia, per quantità di fitofarmaci utilizzati. Nel leccese, è abuso record. Nello stesso anno, sono stati impiegati 2.032.691 kg, il 15% in più rispetto all’anno precedente.

Tenuto conto che gli effetti nocivi sulla salute umana ed animale possono derivare dall’esposizione diretta, ma anche da quella indiretta, a queste sostanze;
considerando che proprio in relazione alla presenza di residui chimici nei prodotti ortofrutticoli, secondo Arpa Puglia, si registrato il più alto numero di irregolarità riscontrate, in aumento rispetto agli anni precedenti, e che la sicurezza alimentare è condizione prioritaria per la tutela della salute;
tenendo presente che “accreditati riscontri medico-scientifici rilevano che l’esposizione a pesticidi, anche a dosi bassissime, rappresenta un rischio per la salute umana, in special modo durante le prime fasi della vita, comportando una documentata associazione a specifiche patologie cancerogene, in particolare linfomi, mielomi e leucemie” (Tar Trento, sentenza del 14 gennaio 2011);
considerando, inoltre, che anche i fertilizzanti chimici sono riconosciuti come una delle principali “pressioni” ambientali generate dall’agricoltura e, soprattutto quelli azotati e fosfatici, possono contaminare le acque superficiali o profonde, come sottolineato dall’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale);

per tutto questo chiediamo con urgenza, per quanto nei vostri poteri, di inibire, sul territorio della provincia di Lecce, l’uso di fitofarmaci chimici, in particolar modo di quelli classificati come “tossici”, “molto tossici” e “nocivi”, e di regolamentare in maniera restrittiva l’utilizzo di quelli catalogati come “irritanti” e “non classificati” e dei fertilizzanti sintetici.

Castiglione d’Otranto (Lecce), 9 giugno 2013


I firmatari

Questa petizione si trova sul sito Petizione Pubblica che mette a diposizione un servizio pubblico di petizione online.
Se hai delle domande da porgere all’autore della petizione puoi inviarle attraverso questa pagina di contatto contatto

Crea Petizione | Chi siamo | FAQ | Politica sulla Privacy | Termini e Condizioni | Invia a un amico | Contattaci

Bookmark and Share

Petizione Pubblica

Petizione Pubblica (lw) © 2008-2016. Tutti i diritti riservati.